Aumentiamo l’efficienza della pianificazione e del controllo

port areaAd oggi, i risultati ottenuti nell’ambito dei trapianti di praterie sono stati a volte negativi e possono essere considerati ancora incerti, soprattutto se riferiti ad ampi settori di prateria e valutati alla scala temporale adeguata, ovvero a lungo termine.

Il buon esito di un trapianto è dovuto a molteplici fattori legati ad una corretta pianificazione delle attività, alle modalità di attuazione del trapianto e al loro controllo.Quando, nell’ambito della VIA, il trapianto viene realizzato come misura di compensazione di una prateria di Posidonia danneggiata da un’attività antropica, la sua funzione risarcitoria nei confronti dell’habitat perduto, del suo valore ecologico e dei servizi ecosistemici forniti è ancora più difficile da garantire. In questi casi, il buon esito di un trapianto rischia di essere compromesso anche da una Governance che risente della variabilità delle norme nazionali e regionali, dell’eterogeneità degli Stakeholders coinvolti e della mancanza di strumenti univoci per la pianificazione, la gestione e il controllo da parte dei diversi attori coinvolti.

Pertanto per garantire l’efficacia di un trapianto di P. oceanica occorre aumentare l’efficienza della pianificazione delle attività, delle modalità operative, del monitoraggio e del controllo degli interventi. Specifici strumenti elettronici innovativi e affidabili contribuiranno a tale obiettivo contribuendo, inoltre, a una migliore implementazione delle Direttive sulla Valutazione d’Impatto Ambientale (EIA 2014/52/UE) e sulla Pianificazione dello Spazio Marittimo (MSP 2014/89/UE).

Nella gestione del trapianto di P. oceanica è fondamentale raggiungere sia un’adeguata pianificazione sulla fattibilità che modalità operative e metodi efficaci di monitoraggio e controllo delle prestazioni degli interventi. Il progetto fornirà strumenti per pianificare e controllare le attività di trapianto delle praterie di P. oceanica in un’ottica integrata, per una gestione sostenibile delle risorse ambientali, mirata alla conservazione delle risorse naturali marine e costiere.

 

Azione B3: Sviluppiamo sistemi elettronici per supportare la governance dei trapianti